Pubblicità

giovedì 17 maggio 2018

Grande successo al Festival di Cannes per l'anteprima mondiale del film “Mission Possible”

John Savage, Vincenzo Bocciarelli, Enrico Pinocci e il Rettore dell’Università di Camerino Claudio Pettinari



Grande successo al Marchè du Film del Festival di Cannes dell’anteprima mondiale del film “Mission Possible”. Sul red carpet i protagonisti John Savage, Blanca Blanco e Vincenzo Bocciarelli, reduci dalle riprese del film “The dog of Christmas” sempre prodotto dalla Movie On di Pinocci, gli attori Letizia e Rebecca Pinocci, Tatiana Romanova, Alexander Yankovsky, Arman Derakhshandeh, Antonella Salvucci, e Claudio Pettinari, Rettore dell’Università di Camerino, una delle più antiche nel mondo e il cui Campus è stato tra le incantevoli location del film girato anche a Tolentino, nel Castello della Rancia, e in Costa Azzurra. 
Al termine della premiere un effervescente cocktail party al quale si è aggiunto Pascal Vicedomini e l’attrice russa Agata Gotova.
Il film, genere family adventure, è scritto da Francesco Malavenda ed Enrico Pinocci recentemente premiato con il TMT Entertainment Award come “miglior società di produzione e distribuzione cinematografica nel Regno Unito” ed è diretto da Bret Roberts che nel film è anche attore protagonista.
Tra gli altri interpreti internazionali gli attori James Duval e Chris Coppola. 
Protagonisti del film un gruppo di ragazzi, un cane Shih Tzu (in realtà sono 30!), un bosco, un veterinario, un capitano di Polizia con la sua squadra e la classica "banda" di cattivi. La storia comincia in un bosco dove dei ragazzi si ritrovano per andare a giocare con il loro inseparabile cane shih tzu di nome Alex ed è grazie a lui che inizierà per tutti un'avventura che non dimenticheranno per tutta la vita!
“Mission Possible” e “The dog of Christmas” verranno distribuiti in 40 Paesi del mondo, grazie ad un accordo con la Premiere Entertainment Group, importante società di distribuzione americana.

martedì 15 maggio 2018

Il mondo della moda si incontra con il mondo dei purosangue



Domenica 20 maggio all’Ippodromo delle Capannelle di Roma il mondo della moda si incontrerà con il mondo dei purosangue in occasione del 135° Derby Italiano Galoppo Sisal Matchpoint. 
Una giornata di spettacolo del modo dell’ippica e della moda, un atteso appuntamento di maggio in cui i cavalli delle più importati scuderie sfileranno alternandosi agli abiti degli stilisti emergenti dell'Accademia Koefia, creando insieme un unico e speciale spettacolo, in un connubio di antica tradizione di stile ed eleganza. 
La sfilata degli studenti dell'Accademia Koefia per l'occasione presenterà una selezione della collezione d'Alta Moda: "A DENIM COUTURE".
Una sfida che ha visto gli studenti trasformare il tessuto da lavoro per antonomasia in pregiato protagonista di bustini tout-cour, originali manteaux composti da mille intarsi, un denim tinto e arricchito da particolari sartoriali. Ogni capo è realizzato fedelmente a mano, nel carattere della migliore tradizione della moda italiana.
L’Accademia del Trucco Professionale e Gli Spettinati saranno presenti con le propria professionalità con un'esposizione dal vivo: un set di preparazione alla sfilata Koefia. 
La regia della sfilata sarà affidata a Filena Ripa con il Sound Design Carlo Derossi. 
La giornata del Derby anche quest’anno sarà nel segno dell’eleganza come nella migliore tradizione di Ascot, che vede protagonista il pubblico con un dress-code per le grandi occasioni e l'immancabile capellino che completa l'outfit tipico di questa occasione.
Colore, musica e tante attività anche per i bambini che nell’area riservata, oltre che provare il battesimo della sella, potranno fare divertenti passeggiate sui pony e usufruire dei gettonatissimi gonfiabili.
Il giorno del Derby Italiano Sisal Matchpoint si tingerà di rosa anche in pista con la Longines World Fegentri Championship for Lady Rider. Una corsa dedicata esclusivamente alle amazzoni inserita per il decimo anno consecutivo all’interno dell’ampio programma della giornata. Un appuntamento che suscita sempre grande interesse oltre confine, inserito nel calendario ufficiale del campionato mondiale amazzoni organizzato dall’International Federation of Gentlemen & Lady Riders (Fegentri).

giovedì 10 maggio 2018

All'Accademia L'Oreal la creatività e l'innovazione che rispettano l'ambiente



All'Accademia L’Oréal in Piazza Mignanelli, 23 a Roma, venerdì 11 maggio dalle ore 17:30 alle ore 21:30 avrà luogo l'imperdibile evento "ECO", un'occasione unica per entrare nel vivo della sostenibilità, potendo apprezzare bellezza e piacevolezza di uno stile di vita che fa del rispetto dell’ambiente il proprio valore aggiunto: moda, bellezza, creatività e innovazione sostenibile avranno la loro eco nelle affascinanti sale dello storico ed elegante palazzo nei pressi di Piazza di Spagna, nel cuore di Roma.
Ospite d’onore della serata sarà Tiziano Guardini, giovane e talentuoso fashion designer che ama la natura e la moda, due mondi apparentemente antitetici che possono coesistere ed armonizzarsi creando valore. Tiziano Guardini è stato più volte recensito dalla stampa internazionale: il NY Times, Vogue, Interview e il Corriere della Sera lo hanno definito “Stilista della natura”. Grazie al suo talento nello sviluppo di progetti etici riesce a cambiare la visione della moda sostenibile, da povera e privativa a ricca, di tendenza e quindi cool. La sostenibilità per il designer non è altro che valore aggiunto alla creatività, all’innovazione e alla sperimentazione. Tiziano Guardini disegna collezioni in perfetta armonia con la madre Terra e con la sacralità della vita e durante l’evento saranno esposti alcuni capi tratti dalla collezione “Three Days to Butterfly”, in una installazione lineare ed elegante, che vedrà i preziosi capi ecosostenibili indossati da raffinati manichini realizzati da Arte Vetrina Roma, storica ditta romana che produce manichini personalizzati di qualità.
La moda è protagonista anche nei dettagli degli accessori, con il giovane brand OOD Ligeah è che ha trovato il modo di trasformare il legno in un morbido tessuto: Ligneah®che esporrà la collezione di pochette Ivy Gold, creata in esclusiva per ItalianAffair, caratterizzata dalla presenza di una singola striscia in foglia d’oro 24K applicata manualmente da maestri artigiani italiani; La shopper Atlantea definita la “ItBag della moda sostenibile” che racchiude in sé l’intera essenza del legno in tutte le sue venature e sfumature cromatiche; I bracciali OOD Uomo e Donna e infine alcuni accessori realizzati con i materiali residui del taglio dei modelli della collezione, recuperando così ogni singolo surplus, nell’ottica di una produzione sostenibile.
Sempre in tema di accessori, ECO ospiterà il brand Dà quy, che utilizza solo materiali naturali, eco-friendly e animal free per realizzare calzature interamente ecosostenibili, semplici e preziose. In mostra saranno presenti alcuni capi della collezione primavera/estate 2018 "Natural Style" che unisce una vasta scelta di modelleria innovativa e fashion con la scelta di materiali eco-sintetici.
La narrazione della bellezza sostenibile è affidata a L’Oréal, con il brand Decléor, i cui esperti faranno conoscere ai partecipanti i “flash treatment”, ovvero i trattamenti veloci di detersione e cura utili a illuminare, rilassare e distendere i tratti del viso e grazie agli Aromessence. Sarà dunque possibile scoprire le meraviglie dell’aromaterapia e dell’iconico “massaggio del 2” che permette di esaltare l’efficacia degli aromi essenziali su pelle, corpo e mente.
Inoltre durante l’evento sarà dedicata attenzione anche alla cura dei capelli, e gli ospiti potranno godere di un’esperienza di trattamento ad opera del team Orazio Anelli, con i prodotti della nuovissima linea Professionnel100% naturale Source Essentielle. 
Oltre alla moda e alla bellezza, ECO proporrà una selezione di aziende innovative tecnologiche e di design che metteranno in scena creatività e innovazione sostenibile esponendo i propri prodotti. Come l'azienda Clairy, una startup che rappresenta il primo produttore di depuratori d’aria creati con la collaborazione tra natura, tecnologia e design. I prodotti Clairy monitorano e migliorano la qualità dell’aria degli ambienti interni, hanno infatti lo scopo di eliminare l’inquinamento interno creando ambienti più sani, il tutto con un accessorio di design innovativo, ricercato e affascinante. Sarà presente anche Moss Roma di Abito Verde l'azienda specializzata nella realizzazione di pareti e quadri verdi in muschio stabilizzato, completamente naturali, l’ideale per chi vuole un elegante ed innovativo tocco di natura nella propria casa o in ufficio.
E infine la tecnologia e il design per l’ambiente con Protoart, un laboratorio specializzato in prototipazione e stampa 3D che permette di ridurre il margine di errore di progettazione del 90% risparmiando tempo prezioso e denaro che esporrà alcuni oggetti di design realizzati con la tecnologia cad 3D Solidworks 2017 che permette di scansionare oggetti organici per lo più tronchi e rami di alberi per progettare e realizzare componenti di arredo molto stravaganti con la natura protagonista senza deturparla né danneggiarla in alcun modo
L’evento, che offre ai propri ospiti l’opportunità di trascorrere piacevolmente il proprio tempo all’insegna del bello e del buono è arricchito da un cocktail in cui il food è protagonista e messaggero di sostenibilità grazie alla presenza di Spoon Food®, una innovativa base alimentare a forma di cucchiaino, brevettato nelle forme e nei processi ed è un prodotto elegante e totalmente ecosostenibile, che viene essa stessa consumata dopo essere stata adeguatamente farcita e condita a dovere, eliminando ogni spreco e limitando al minino gli scarti ed eliminando totalmente l’uso della plastica usa e getta. Parallelamente, Casale del Giglio, azienda che dal 1967 ha investito in modo fruttuoso in ricerca e sviluppo nel territorio dell’Agro Pontino, sarà protagonista della degustazione di alcune delle loro migliori etichette quali: Viognier 2016, Petit Manseng 2017, Antinoo 2016, Albiola 2017, Petit Verdot 2016 e Tempranijo 2016.
In tema sostenibile anche la selezione musicale, affidata a Nicola Guida, uno dei più brillanti nuovi jazzisti italiani con il suo ensemble formato da Francesco Fratini, Edmondo Cicchetti, Charles Burchell, che si esibiranno con un repertorio interamente jazz, il genere che da sempre mira a generare uno spazio sonoro dove far dialogare le diversità, le differenze, le specificità, costruendo uno spazio alternativo, ecosostenibile, fatto di una comprensione muta che si abbandona e si lascia trasportare dal medium musicale.
L’evento sarà realizzato in occasione del Corso di EventMangent dello IED di Roma.





Nicola Guida




mercoledì 9 maggio 2018

Gran Gala al Teatro Argentina per "Khon" Danza Classica Siamese

L'ambasciarore della Thailandia Sua Eccellenza Tana Weskosith insieme alla consorte Mrs. Jitpachong Weskosith


La Reale Ambasciata di Thailandia per celebrare i 150 anni di relazioni diplomatiche tra la Thailandia e l’Italia, ha organizzato al Teatro Argentina una esclusiva serata culturale, presentando uno spettacolo unico con i prestigiosi danzatori del Ministero della Cultura thailandese.
In scena “Khon” la danza teatrale in maschera della Corte reale del Siam, che racconta la storia del Ramayana, la battaglia tra il bene e il male e alcune danze popolari tradizionali delle varie regioni della Thailandia.
Ad accogliere autorità italiane ed internazionali Sua Eccellenza Tana Weskosith, Ambasciatore del Regno di Thailandia presso la Repubblica Italiana e la sua gentile consorte Mrs. Jitpachong Weskosith, per il Governo italiano presente il Sottosegratario agli Esteri Benedetto della Vedova. 
Foltissima la presenza del corpo diplomatico, fra questi: Il Vice Segretario del Ministero Thailandese Thani Thongpakdee, l’Ambasciatore Lorenzo Galanti, l’Ambasciatore delle Filippine Mynt Nuag, l’Ambasciatore dell'India Reenat Sandhu, l’Ambasciatore del Giappone Keiichi Katakami, l’Ambsciatore dell'Olanda Joep Wijnands, l’Ambasciatore della Mongolia Jambaldori Tserendorj, il Console Onorario della Thailandia a Venezia Mr. Andrea Marcon e signora, il Console Onorario della Thailandia a Genova Franco Novi e Achille Benazzo Console Onorario della Thailandia a Torino.
Molte anche le personalità del mondo della cultura e dello spettacolo invitate da Antonio Falanga e Grazia Marino del Press Office “Spazio Margutta” presenti anche al vernissage, tenutosi nella Sala Squarzina del Teatro Argentina, dove hanno potuto assaporare esclusive prelibatezze culinarie ideate da Piccadilly Banqueting in tema alla serata, fra queste; Antonella Salvucci che con la sua professionalità ha condotto la prima parte dello spettacolo, Elena Bonelli accompagnata dall’Ambasciatore ONU Felipe Camargo, la regista TH Torrini, le permofer singer Alma Manera e Giovanna Gattuso, le gemelle Laura e Silvia Squizzato, Beppe Convertini accompagnato dall’attrice Nadia Bengala, la conduttrice radiofonica Roberta Beta, il top model italiano Massimo Gradini, le fashion designer Gaia Caramazza, Irine Mattei e Aline Oliveira, lo stilista Gian Paolo Zuccarello, Oscar Santuro dell’omonimo Studio paramedicale e il dott. Gino Tozzi Senior Private Banker.

Foto di Pietro Piacenti

Il sottosegretario Benettetto Della Vedova e Sua Eccellenza l'Ambasciatore della Thailandia Tana Weskosith


Antonio Falanga, S.E. l'Ambasciatore della Thailandia Tana Weskosith, Grazia Marino

Franco Novi Console Onorario della Thailandia a Genova, S.E. l'Ambasciatore della Thailandia Tana Weskosith, Achille Benazzo Console Onorario della Thailandia a Torino

Elena Bonelli ambasciatrice ONU e Felipe Camarco


L'Ambasciatore dei Paesi Bassi Joep Wijnands e signora


Antonella Salvucci e Nadia Bengala


Il Console Onorario della Thailandia a Venezia Mr. Andrea Marcon e signora






giovedì 3 maggio 2018

Dal 7 al 13 maggio torna al Teatro Palladium il Roma Tre Film Festival



Dal 7 al 13 maggio torna al Teatro Palladium il Roma Tre Film Festival, con un programma ricco di appuntamenti e riflessioni culturali. 
Nato come "Carta bianca Dams" all'interno del Festival romano "Arcipelago" per valorizzare i cortometraggi degli studenti, la rassegna, ideata e diretta da Vito Zagarrio, si è gradualmente evoluta e, crescendo, ha conquistato ormai da tredici anni un proprio spazio diventando il Festival del cinema dell’Università di Roma Tre.
Da manifestazione per gli studenti si è trasformata in un laboratorio aperto a giovani professionisti provenienti dai Dams italiani o dalle scuole di cinema, ma anche ad autori di varie generazioni.
Negli anni il Festival ha monitorato l'immaginario di una generazione, ha seguito l'irruzione del digitale, ha tastato il polso di un "cinema espanso", di una immagine in movimento che attraverso numerose contaminazioni ritrova la propria vitalità. 
Anche in questa tredicesima edizione il Roma Tre Film Festival si propone come punto di incontro di appassionati di cinema attraverso proiezioni, anteprime e dibattiti alla presenza di studiosi nazionali ed europei, addetti ai lavori, operatori del settore e studenti delle discipline audiovisive.
Placido, Montaldo, Bellocchio: bastano questi nomi a rendere gli appuntamenti del RM3FF avvincenti. E poi Giovanna Taviani, Claudio Sestieri, Wilma Labate, tutti nomi importanti del cinema italiano, per non parlare della nuova generazione emergente tra documentario e fiction come Bellino, Bertozzi e Aiello.
La tredicesima edizione apre lunedì 7 maggio alle 20:30 al Palladium con "Il cratere" di Luca Bellino e Silvia Luzi, alla presenza dei registi del film e di Luciana Della Fornace.
Martedì 8 maggio, il DAMS dell’Università Roma Tre in via Ostiense 139 aula 1, dedica un omaggio ai 50 anni del ’68 con la proiezione di "Teorema" di Pier Paolo Pasolini cui seguirà una tavola rotonda a cura di Giacomo Martini con la partecipazione, tra gli altri, di Giacomo Marramao, Enrico Menduni, Stefania Parigi, Wilma Labate, Daniele Vicari, Simone Isola, Paola Dalla Torre, Vito Zagarrio. In serata, alle 20:30, incontro con Michele Placido al Teatro Palladium dove verrà proiettato “Il grande sogno” per la regia dello stesso attore.
Mercoledì 9 maggio continuano le proiezioni dei film realizzati o prodotti da “Quelli del DAMS” mentre in serata, a partire dalle 20:30, per i 50 anni di ’68 al Teatro Palladium Giuliano Montaldo racconterà il suo film capolavoro "Sacco e Vanzetti" recentemente restaurato dando vita al documentario "La morte legale, Giuliano Montaldo racconta la genesi di Sacco e Vanzetti" di Silvia Giulietti e Giotto Barbieri. In cui rivelerà i retroscena di un film diventato fondamentale per la storia del cinema italiano e internazionale.
Giovedì 10, a partire dalle 15:30, la giornata sarà dedicata alle proiezioni dei film in concorso come pure quella di venerdì 11, che ha il suo clou alle 20:30 con l’incontro con Paolo Taviani e la proiezione del film "Una questione privata" di Paolo e Vittorio Taviani. L’omaggio a Vittorio Taviani continuerà la domenica pomeriggio con una master class alle 18:00 di Giovanna Taviani e la proiezione di estratti da "I nostri trent’anni", "Generazioni a confronto" (2004) e "Fughe e approdi" (2011) della documentarista, figlia di Vittorio Taviani.
Sabato 12 in programma alle 18:30 una master class su “La fotografia nel cinema di Sergio Leone” a cura di Patrizia Genovesi in collaborazione con Libera Università del Cinema mentre alle 20:30 Christian Uva e Vito Zagarrio introdurranno la proiezione di "C’era una volta il West" di Sergio Leone in pellicola grazie alla collaborazione con la Cineteca nazionale. Sarà un’occasione di “cinema- vintage”, in cui il pubblico potrà vedere il film di Leone in 35 millimetri cinemascope. Ospite d’onore Dario Argento, soggettista del film.
Domenica 13 maggio gran finale del Roma Tre Film Festival. Alle 20:30 sarà ospite il regista Marco Bellocchio, storico interprete del ’68, che proporrà un director’s cut del suo "Nel nome del padre".
La manifestazione si concluderà con la premiazione dei vincitori del Concorso Carta Bianca DAMS e l’assegnazione del premio del pubblico, con conseguente proiezione del corto vincitore.
Il Roma Tre Film Festival è realizzato con il patrocinio della Regione Lazio e della Fondazione Roma Tre – Teatro Palladium in collaborazione con Università di Roma Tre, Dipartimento Fil.Co.Spe., DAMS, Centro Produzione Audiovisivi Università Roma Tre, Università di Enna – Kore e Libera Università del Cinema.

venerdì 27 aprile 2018

La Reale Ambasciata di Thailandia festeggia i 150 anni di relazioni diplomatiche tra la Thailandia e l’Italia


Direttamente da Bangkok, la Reale Ambasciata di Thailandia porta a Roma una serata di esperienza culturale unica per celebrare i 150 anni di relazioni diplomatiche tra la Thailandia e l’Italia.
L’evento “Khon: Danza Classica Siamese” avrà luogo al Teatro Argentina 
il 7 maggio 2018 alle ore 20:00. Andranno in scena i prestigiosi danzatori dal Ministero della Cultura thailandese. Eseguiranno il Khon, la danza teatrale in maschera della Corte reale del Siam, che racconta la storia del Ramayana, la battaglia tra il bene e il male. Oltre al Khon, il pubblico potrà apprezzare anche le danze popolari tradizionali delle varie regioni della Thailandia.
Saranno presenti all’evento il corpo diplomatico, personalità delle istituzioni, celebrità e personalità del mondo cultura e dello spettacolo.
Al riguardo, Sua Eccellenza Il Signor Tana Weskosith, Ambasciatore del Regno di Thailandia presso la Repubblica Italiana, dichiara: “Attendo con impazienza questa bellissima serata per festeggiare la durevole amicizia tra la Thailandia e l’Italia. È un piccolo regalo per tutti gli italiani che spero coglieranno l’opportunità di conoscere il meglio della cultura thailandese qui a Roma.”

L'Ambasciatore della Thailandia S.E. Tana Weskosith e sua consorte sig.ra Jitpachong Weskosith



giovedì 26 aprile 2018

"Baubeach" la prima spiaggia per cani più famosa d'Italia


Nel clima incerto e destabilizzante di questo periodo, con giornate estive e sbalzi autunnali, tra venti e piogge di sabbia, un appuntamento rimane certo, per l'affezionato pubblico canemunito della capitale: l'apertura del Baubeach® Village di Maccarese (www.baubeach.net) gestito dalla omonima associazione.
Come ogni anno, la prima spiaggia per cani più famosa d'Italia, ha aperto i suoi battenti il 25 aprile, per accogliere i suoi ospiti scodinzolanti, accompagnati dalle loro appassionate famiglie umane. 
Quest'anno numerose novità, a coronare un sogno che dura da 20 anni e che verrà festeggiato nel mese di giugno: mese della nascita del Baubeach® e mese di entrata dell'estate. Il solstizio, il punto in cui il sole raggiunge la sua punta massima, non sarà nella data esatta del 1998...ma molto vicina ad essa.
Baubeach, la spiaggia per cani liberi e felici in cui l'amore è il traino che avvolge, offre spazi per tutte le tipologie di cani e umani e la possibilità di tenere i cani liberi dal guinzaglio, con anni di esperienza e un regolamento che permette una vivibilità unica nel suo genere.
A suggellare tutto ciò ci sarà un nuovo contenitore di eventi ed emozioni, denominato “Baumood®”, che farà vivere lo spirito Baubeach anche dopo l'estate: uno spazio di oltre 3000 mq, tra la spiaggia e la macchia mediterranea, attrezzato per fornire una disparata serie di servizi aggiuntivi: l'asilo diurno per cani (Bauhome) e l'area Baby & Bau, in cui verranno organizzate attività per i più piccoli attorno ad un percorso ludico ed emozionale, da condividere con i loro amici a quattro zampe. E ancora, l'area dedicata agli sport cinofili empatico relazionali, riconosciuti dalla Federazione Italiana Sport Cinofili, attraverso i quali apprendere un nuovo approccio sportivo con il proprio cane, destrutturato e attento all'empatia profonda; la zona dedicata ad eventi, feste, raduni, corsi di formazione e sessioni di Wake up! (Risvegli ancestrali), presso il nuovo spazio nel verde che ospiterà una autentica Yurta (in arrivo nel mese di maggio), costruita da una piccola ditta della Mongolia ed importata per sostenere il mercato equo e solidale. 
L'orto sinergico, percorsi emozionali a contatto con la natura, lezioni di Yoga e di Pilates: tutto sarà proteso alla cura profonda dell'anima e del corpo, per raggiungere un benessere ottimale che di certo migliorerà anche il rapporto con il nostro cane.
Ciò che l'Associazione Baubeach Village vuole sostenere, in collaborazione con la Associazione Animali per l'Anima, nuova partner da quest'anno, è un nuovo modo di affrontare la convivenza con il cane, migliorando, in questa ricerca, la propria stessa esistenza. L'idea è frutto di anni e anni di lavoro su questi temi, da parte delle due rappresentanti delle due Associazioni: Patrizia Daffinà e Antiniska Carrazza che mettendo insieme le rispettive esperienze e competenze in ambito etologico ed educativo, si è creato un cocktail esplosivo di creatività e innovazione che ha dato vita al Baumood® (www.baumood.net) e a tutte le attività ad esso connesse. Il comitato dei responsabili dell' etica del progetto, tra cui emerge la figura di Rita Ghilardi, responsabile della comunicazione e dell'etica cruelty free, che già da diversi anni ha proposto una svolta coraggiosa ed epocale al Baubeach®, creando il primo ristoro totalmente vegano sul mare, un'isola che già da molti è stata definita un “paradiso in terra”, una ulteriore dimensione di gioiosa creatività e di socializzazione, che miri ad educare ogni fascia di età ad un corretto stile di vita, in armonia con le altre specie viventi.
L'ASD Baubeach Village ha aderito alla Associazione Maccarese da Vivere, per contribuire alla riqualificazione del Lungomare di Maccarese, curare il verde e dotarlo di spazi da utilizzare come parcheggio: per maggiore comodità dei suoi soci sarà disponibile un Taxi-Bau fornito dalla Autoconcessionaria Fiori, per persone accompagnate da cani, in grado di “soccorrere” chi ha parcheggiato troppo distante dalla struttura nei giorni di traffico intenso.
Il Baubeach®, che è un marchio registrato da vent'anni, confermerà la sua certificazione Iso 13009, prestigioso riconoscimento attribuito dall'Ente Rina (Excellence Behind Excellence), che è garante di alti standard di sicurezza e di qualità: questo per ribadire che la caratteristica turistico ricreativa del Baubeach®, ovvero la disponibilità e l'organizzazione per accogliere cani accompagnati, altro non è che una misura di eccellenza nella ospitalità e di civiltà. 
Il 45% delle famiglie italiane vive con un cane – afferma Patrizia Daffinà - e Baubeach®, per la prima volta in Italia, ha ottenuto la possibilità di poter condividere con lui gli spazi pubblici, la vacanza, la socializzazione: tutto questo è divenuto, in vent'anni, un diritto. I diritti rispettati migliorano la nostra società e la rendono più civile. Come si legge nella famosa citazione del Mahatma Ghandi, che molto ha combattuto per ottenere armonia e giustizia sociale: “La civiltà di un popolo si misura nel modo in cui tratta gli animali”. Pensiamo alle stragi di cani di queste ultime ore in Marocco, pensiamo ai cani sparati per le strade in Romania e quelli soppressi nelle Pereire in Spagna, pensiamo alle scimmie, ridotte ad una nuova schiavitù per le fabbriche di olio di cocco; pensiamo alle leggi che impediscono un rispetto per l'Alterità, autorizzando un trattamento non etico degli animali considerati da reddito. La lista è lunghissima e troppe occasioni ci sono date per non considerare la popolazione umana in quella luce di civiltà in cui si professa. E’ anche per questo, per riconoscere il valore del biocentrismo e mettere le persone nella possibilità di comprendere e cambiare approccio alla vita, divenendo più “civili” appunto, ma anche più consapevoli e forse felici, che è nato il nostro lavoro, che da ora in poi avrà il nome di Baumood®.